domenica, dicembre 15, 2019
#RadioUniversitariaPrato

Viaggio all’essenza della musica: Ben Harper e Charlie Musselwhite hanno aperto il Pistoia Blues 2013

Emanuele Mercurio 4 luglio 2013 Primo Piano, Terza Pagina Commenti disabilitati su Viaggio all’essenza della musica: Ben Harper e Charlie Musselwhite hanno aperto il Pistoia Blues 2013

 

Si è aperta ieri sera l’edizione 2013 del Pistoia Blues: in circa quattromila hanno affollato Piazza del Duomo per assistere al concerto di Ben Harper e Charlie Musselwhite.

 

Artista eclettico e sempre capace di rinnovarsi, Ben Harper nel 2013 ha finalmente coronato il suo sogno blues: da tempo, dopo aver esplorato svariate sonorità, il cantante e chitarrista statunitense desiderava sperimentare questo genere, tipicamente afroamericano. Lo ha fatto con Charles Musselwhite, che non è solamente un musicista blues, ma più semplicemente “è il blues”. I due hanno inciso insieme l’album “Get Up!”, uscito lo scorso gennaio, che adesso stanno portando in tour in tutto il mondo (quella di ieri a Pistoia era la prima tappa europea).

 

Immagine5

 

Un connubio perfetto, quello tra il cantante californiano e il grande armonicista di Memphis: in quasi due ore di concerto i due, accompagnati da Jason Mozersky alla chitarra, Jesse Ingalls al basso e Jordan Richardson alla batteria, sono stati capaci di far immergere totalmente i quattromila presenti in quell’atmosfera genuina e malinconicamente speranzosa tipica del blues.

 

Presentando i brani di “Get Up!”, intervallati da qualche canzone di Musselwhite e qualche cover (in particolare una versione da brividi di When the Levee Breaks dei Led Zeppelin), l’armonica di Musselwhite e la chitarra (o meglio le chitarre, cambiate quasi per ogni canzone, e suonate anche da seduto nella tipica posizione da Steel Guitar) di Ben Harper hanno stregato gli spettatori, trasportandoli dritti fino al Delta del Mississippi. Un viaggio nel blues più tradizionale: musica, ma al contempo poesia; malinconia e speranza; oppressione e via d’uscita; essenza della vita.

 

Ben Harper & Charles Musselwhite

 

Il pubblico ha ballato e saltato al ritmo di I Don’t Believe a Word You Say e Get Up! in apertura; si è lasciato trasportare dai lunghi assoli di I’m In I’m Out And I’m Gone; si è emozionato sulle note di You Found Another Lover (I Lost Another Friend) e All That Matters Now, brani con i quali Ben Harper e Charlie Musselwhite hanno salutato e ringraziato tutti i presenti.

 

L’edizione 2013 del Pistoia Blues, insomma, è iniziata forte, andando dritta all’essenza della musica, alle sue radici più profonde che solo il blues è in grado di rintracciare e raccontare. Perché “il Blues è l’anima della musica, la fonte alla quale si torna sempre ad abbeverarsi, motore e linfa vitale di ogni ispirazione”.

 

Per vedere le immagini del concerto clicca qui.

Like this Article? Share it!

About The Author

Comments are closed.