lunedì, agosto 3, 2020
#RadioUniversitariaPrato

Talk @ Urban Ecofestival

Leonardo 17 settembre 2015 Alla Radio Commenti disabilitati su Talk @ Urban Ecofestival

Non solo musica all’Urban Ecofestival! All’ex ippodromo il PIN e la radio universitaria cureranno tre talk sui temi della sostenibilità e dell’innovazione.

Venerdì 18 settembre dalle 19.30 alle 20.30
“L’impresa sociale come modello per lo sviluppo sostenibile”
Partendo dall’esperienza operativa dello Yunus Social Business Centre University of Florence, verranno presentate le attività del centro mettendo in evidenza come il modello di impresa sociale consenta di porre l’accento sulla gestione etica in un’ottica di sviluppo sostenibile. Sarà presente il direttore esecutivo del centro Enrico Testi e alcuni imprenditori sociali del territorio che racconteranno la loro esperienza.
Partecipa: Enrico Testi – Yunus Social Business Centre

Sabato 19 settembre dalle 17 alle 18
“Città smart e sostenibile: perché investire nell’ICT a Prato”
A Prato negli ultimi anni c’è stata una forte crescita delle imprese dell’ICT. Come possono le nuove tecnologie migliorare la nostra vita? Nella prima parte vedremo come grazie all’ICT si possono offrire servizi intelligenti e diffondere una conoscenza partecipata. Nella seconda parte vedremo perché conviene investire nelle nuove tecnologie nella nostra città.
Partecipano: Benedetta Squittieri – Assessore all’innovazione del Comune di Prato; Matteo Tempestini – Stanzoni Digitali; Antonio Petrella – WemPark del PIN

Domenica 20 settembre dalle 12.30 alle 13.30
“Avviare una nuova impresa: giovani alla prova!”
Quali sono le difficoltà che i giovani incontra nell’avviare una nuova impresa? Dall’idea di business all’avvio dell’impresa parleremo con esperti che seguono le giovani start-up. Nella seconda parte incontreremo la start-up Finyx srls, giovane impresa costituita da ragazzi di quattro nazionalità diverse che favoriscono il dialogo interculturale e che ha vinto il premio come miglior azienda innovativa al Festival dell’Economia di Trento.
Partecipano: Ilaria Mundula e Guang Yang – Finyx srls

La X edizione URBAN ECOFESTIVAL, quest’anno per la prima volta a Prato dal 17 al 20 settembre 2015, ha compiuto tutto il percorso atto ad ottenere la certificazione UNI ISO 20121:2013 per la gestione sostenibile degli eventi e diventando il primo “ecofestival” musicale italiano che segue gli standard europei per la gestione sostenibile degli eventi, in quanto promotore di una sostenibilità a 360°(sociale, ambientale ed economica). Un Festival unico nel suo genere che, oltre al ricco cast di artisti scelti proprio perché promotori attraverso la musica della cultura della sostenibilità (Levante, Morgan & Megahertz, Africa Unite, Luca Bassanese, Cisco e molti altri) ed iniziative (mercatini di prodotti biologici, street food, conferenze ed appuntamenti di formazione), prevede: un cast artistico selezionato per motivazioni etico-sociali ed attivo nella promozione della cultura della sostenibilità, efficienza nei termini di progettazione dell’evento per minimizzare gli impatti del cantiere in allestimento e disallestimento, l’adesione di tutti i partner dell’evento alle linee guida di sostenibilità ed al loro rispetto in tutte le fasi di realizzazione dell’evento, l’utilizzo di una produzione tecnica ad alta efficienza e a basso impatto energetico, l’utilizzo di materiale biodegradabile, raccolta differenziata, mobilità sostenibile (il festival si tiene sempre nei centri cittadini, facilmente raggiungibili a piedi e/o bicicletta), accessibilità, attrezzature a risparmio energetico, massimo rispetto per ambiente e lavoratori, promozione della cultura della sostenibilità con incontri, workshop, messaggi visivi ed infografiche. L’intento, come accadde per le precedenti edizioni , è quello di far tornare in vita zone centrali urbane lasciate al degrado, riqualificando fisicamente e culturalmente le aree ospitanti: da qui l’appellativo “Urban”.

Con queste premesse sul palco a partire da giovedì 17 settembre presso il Parco Liberazione e Pace (ex Ippodromo) di Prato (la manifestazione è inserita nel cartellone “Settembre – Prato è spettacolo”) si alterneranno nella prima giornata la cantautrice Claudia Lagona alias Levante, che dopo il successo del suo singolo “Alfonso” (tormentone dell’estate 2013) è tornata con un nuovo album “Abbi cura di te” (Carosello). L’apertura sarà afidata al pratese Francesco Guasti, prodotto da Piero Pelù e già star di The Voice. Venerdì 18 settembre spazio al “BioElectric Tour” con Marco “Morgan” Castoldi e Megahertz che, parallelamente al tour dei Bluvertigo, portano in giro per l’Italia i successi di sempre di Morgan con omaggi ai mostri sacri della musica internazionale: tra i tanti David Bowie, Depeche Mode, Duran Duran e Kraftwerk. Gli Africa Unite, paladini del reggae e della sostenibilità si esibiranno sabato 19 settembre: la band di Bunna e Madasky ha recentemente pubblicato il nuovo album “Punto di partenza” disponibile gratuitamente sul loro sito internet. La chiusura di domenica 20 sarà affidata a Luca Bassanese e la Piccola Orchestra Popolare insieme a Cisco. Bassanese, cantautore veneto con origini toscane, ha recentemente musicato il Carnevale di Viareggio e propone uno spettacolo di “musica e poesia tra sostenibilità, ambiente e diritti civili”. Cisco Bellotti ha ormai avviato con successo la sua carriera solista dopo l’esperienza con i Modena City Ramblers: presenterà il suo nuovo album “Matrimoni e Funerali”. Tutta la giornata di domenica sarà dedicata al folk d’autore: previste anche le esibizioni di O’Ciucciariello, i Briganti del Folk e dei Porto Flamingo, band pratese prodotta dalla Bandabardò. Spazio anche a molti artisti emergenti con un progetto sostenibile e residenti nella provincia di Prato favorendo anche una valorizzazione dei talenti a “KmZero”. In quest’ottica, oltre a Francesco Guasti, e Porto Flamingo anche Damiano Grazzini & Interno 17 (previsti venerdì 18), Frank DD & Friends (sabato 19).

Like this Article? Share it!

About The Author

Comments are closed.