mercoledì, luglio 8, 2020
#RadioUniversitariaPrato

Pallacanestro Femminile Prato

Leonardo 12 febbraio 2013 Notizie dal Polo Commenti disabilitati su Pallacanestro Femminile Prato

La playmaker Costanza e il capitano Francesca ci raccontano i successi della squadra femminile di basket della nostra città.

ASCOLTA L’INTERVISTA fatta da Fabio

Intervista pallacanestro femminile by Radio Spin on Mixcloud

536092_539720162726677_1384783141_n

Costanza Fatighenti: play maker e numero 11, classe 1986, gioca basket da 20 anni, da quando ne aveva 6! …. Nel tempo libero si è laureta in infermieristica al Pin.
Francesca Renieri: capitano e numero 4, classe 1982, gioca da 18 anni, medico veterinario!!

“La Pallacanestro Femminile Prato nasce nel 1998 e da allora conquista una serie di risultati positivi fino ad arrivare a militare nel campionato di Serie B. La prima squadra ha sicuramente tra i suoi principali punti di forza il fatto di essere composta da un gruppo affiatato e compatto di ragazze, di età media 25 anni, la maggior parte cresciute insieme nel vivaio della società: Francesca Renieri, Costanza Fatighenti, Jamaika Lardino, Francesca Chiappelli, Camilla Morlotti, Francesca Daviddi, Elisa Renieri, Giuditta Trinci, Claudia Santi, Giulia Sautariello, Chiara Billi. Nella stagione 2008/2009 le ragazze vincono inaspettatamente il campionato, non partendo certo da favorite, e si conquistano il passaggio in Serie B Nazionale. Nel mese di giugno 2012 arriva il risultato più entusiasmante: la PFP si qualifica per il Concentramento Nazionale di Castel San Pietro, insieme a Sassari, Riva del Garda e Carugate Milano, e proprio contro quest’ultima gioca la partita conclusiva e decisiva in cui va a vincere all’ultimo secondo segnando il canestro della vittoria sulla sirena del tempo supplementare. La squadra passa così in A3, realizzando uno dei migliori risultati della stagione sportiva della città di Prato. La crisi però si fa sentire e va a colpire soprattutto squadre di sport minori, e per di più femminili come la PFP, che si sostengono grazie principalmente all’aiuto degli sponsor locali. L’A3 si presenta infatti come un campionato costoso per l’iscrizione e con spese onerose per le trasferte in tutta Italia: cifre quindi non sostenibili per la Pallacanestro Femminile Prato, che si trova costretta a rinunciare alla serie superiore. La decisione è stata amara per la dirigenza e soprattutto per le giocatrici che erano riuscite nell’impresa, ma la passione e la voglia di continuare a giocare nella PFP hanno prevalso e le giocatrici hanno deciso di non abbandonare la squadra e di riconfermare la loro presenza per un nuovo campionato di Serie B. Attualmente la squadra è in terza posizione alle spalle di Empoli e di Firenze, formazione di altra categoria e assoluta favorita della stagione in corso, che, dopo essere retrocessa dal campionato di A2, anch’essa ha rinunciato all’A3 approdando nella Serie B. La PFP quest’anno è partita in quinta collezionando cinque vittorie consecutive, ma ha vissuto una battuta d’arresto inaspettata sul campo di San Giovanni Valdarno, squadra di media-bassa classifica, nei primi di dicembre. Subito dopo sono arrivate le sconfitte con Empoli e Firenze, condizionate anche dalle importanti assenze di alcune giocatrici infortunate. Il nuovo anno, che ha visto l’inizio del girone di ritorno, si è aperto con quattro vittorie consecutive che consolidano la terza posizione in classifica. Inizia adesso una fase concitata e fondamentale, intensa dal punto di vista fisico e psicologico, in cui la PFP dovrà affrontare alcune tra le rivali più temibili: Pontedera, Empoli e Firenze. Proprio per questo è importante ricevere sostegno dal pubblico che spesso rappresenta il “sesto giocatore” in campo, andando a caricare e motivare le giocatrici. La PFP gioca le sue partite casalinghe il sabato sera alle 20.00 alla Palestra Toscanini in Via Toscanini a San Paolo: tutti gli aggiornamenti sulla squadra e il calendario delle prossime partite sono consultabili sulla pagina ufficiale facebook della squadra.
 

Like this Article? Share it!

About The Author

Comments are closed.