domenica, gennaio 19, 2020
#RadioUniversitariaPrato

Anche a Prato il 18 maggio ci sarà la Notte dei Musei

Leonardo 17 maggio 2013 NOTIZIE DAL POLO Commenti disabilitati su Anche a Prato il 18 maggio ci sarà la Notte dei Musei

Tante le iniziative in citta’ per la “Notte dei Musei”, prevista per sabato 18 maggio in tutta Italia, cominciando da Palazzo Pretorio dove si potra’ visitare la mostra l’Arte di Gesso. La donazione Jacques Lipchitz a Prato fino alle 24 con possibilita’ di visita guidata gratuita su prenotazione alle 21.30 (info e prenotazioni 0574 1835028 1836096 880574000). Non solo. Alle origini ebraiche di Lipchitz e’ dedicato il concerto Klezmerization con l’ensemble Klezmerata Fiorentina che si svolgera’ in piazza del Comune alle 18.30. Inoltre, dalle ore 21 I Solisti della Camerata Strumentale accompagneranno i visitatori fra le sculture del grande Maestro cubista passandosi il “testimone musicale” in una sorta di staffetta, per dar voce alle opere con improvvisazioni e musiche da Bach, Mozart, Telemann e Debussy (ingresso libero).

“La Notte dei Musei” e’ lunga e offre altre occasioni per visitare i musei gratuitamente: il Centro Pecci sara’ aperto dalle 21 alle 23 e sara’ possibile visitare le tre mostre in corso: La Figurazione Inevitabile; Paolo Scheggi. Intercamera plastica e altre storie e I libri di Ettore Sottsass. Anche il Museo dell’Opera del Duomo sara’ aperto dalle 21 alle 23, cosi’ come il Museo del Tessuto dove si potra’ visitare la mostra Vintage. L’irresistibile fascino del vissuto, dedicata al racconto di un fenomeno che sempre piu’ coinvolge e influenza la moda contemporanea. Non solo. A partire dalle 21.15 sara’ proiettato Hair di Milos Forman, il famoso film del 1979, manifesto della cultura hippie e puntuale testimonianza delle “divise” che hanno caratterizzato i movimenti giovanili di protesta anni Sessanta e Settanta.

Anche Palazzo Datini offrira’ un’occasione per passare una serata davvero diversa dal solito. Il museo restera’ infatti aperto in via straordinaria dalle 21 alle 23, con un duplice percorso espositivo: da una parte, i suggestivi ambienti dove visse e opero’ il famoso mercante, dall’altra un tuffo nella matematica medievale, attraverso la mostra Un ponte sul Mediterraneo. Leonardo Fibonacci, la scienza araba e la rinascita della matematica in Occidente, realizzata da Il Giardino di Archimede. Un’iniziativa speciale sara’ rivolta alle famiglie con la presentazione dei volumi della collana Nel mondo dei numeri: una serie di libri illustrati per bambini, anch’essa ideata da Il Giardino di Archimede.

E saranno oltre 250 luoghi della cultura in tutta Italia, dall’Abruzzo alla Sicilia, in contemporanea in tutta Europa, che dalle 20 a mezzanotte permetterà a chiunque di visitare gratuitamente musei, biblioteche comunali, accademie, spazi privati e altri luoghi di cultura e di partecipare agli eventi organizzati appositamente per questo appuntamento.

A farla da padrone sarà Roma. Nella Capitale, infatti, oltre 100 tra spazi culturali ed espositivi saranno aperti fino alle 2 di notte e in programma ci sono oltre 30 mostre e 200 eventi.

Dai Musei Capitolini alla Centrale Montemartini, dal Chiostro del Bramante al Complesso del Vittoriano, dalla Galleria Borghese alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, tutta la città sarà attraversata da una serie di eventi che spaziano dalla musica al cinema. A partire dalle 21.30, all’Esedra del Marco Aurelio nei Musei Capitolini, in programma il concerto per pianoforte e fisarmonica del jazzista Antonello Salis ceh farà un omaggio ai mitici Beatles.

Ci sarà spazio anche al cinema con la partecipazione della Casa del CInema che ha in programma la proiezione del film “The Dreamers” di Bernardo Bertolucci.

Ma non solo. Nella Capitale, così come nel resto d’Italia, staranno aperti gratuitamente anche tutte le aree archeologiche statali grazie all’adesione del Mibac, il ministero per i Beni e le Attività culturali.

Nel comune di Bagno di Romanga, in provincia di Forlì-Cesena, è stata roganizzata la visita guidata notturna alla diga e all’idro ecomuseo delle acque di Ridracoli.

Milano marittima è pronta per la Notte delle farfalle, mentre a Trieste ci si prepara per la visita notturan allo Science Center.

Ma sono veramente numerose le iniziative e gli eventi in programma che tutti i visitatori sono invitati anche a raccontare attraverso Instagram. Instagramers Italia è infatti media partner nazionale della Notte dei Musei e ha già lanciato l’hashtag#ndmigersitalia13 per raccogliere tutte le foto scattate durante la Notte che saranno anche pubblicate sul sito.

Le radio universitarie aderenti al circuito di RadUni – Associazione degli operatori radiofonici universitari – promuovono questa iniziativa unica. Ucampus Pavia ha intervistato Anna Maria Buzzi, Dirente Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale: ASCOLTA L’INTERVISTA

Per scoprire tutti i siti italiani che aderiscono alla Notte europea dei Musei ecco una comoda mappa

nottemusei

Like this Article? Share it!

About The Author

Comments are closed.