giovedì, dicembre 12, 2019
#RadioUniversitariaPrato

Festival delle Colline: “Alle arti, patrioti!”, dieci serate ad animare il luglio Pratese

Emanuele Mercurio 2 giugno 2013 Eventi Spin, Primo Piano, Terza Pagina Commenti disabilitati su Festival delle Colline: “Alle arti, patrioti!”, dieci serate ad animare il luglio Pratese

Alle armi, pardon, alle Arti! E’ questo lo slogan lanciato dal Festival delle Colline, giunto alla sua trentaquattresima edizione, che dal 3 al 31 luglio animerà l’estate di Prato e Provincia.

L’edizione 2013 del Festival chiama a raccolta una truppa di musicisti, performer, cineasti, attori, diversissimi tra loro, ma con in comune un concetto di arte militante che diventa scelta di vita, vocazione e – miracolo in questi tempi difficili – professione. Capitani coraggiosi fuori da ogni mainstream che interpretano il passato, rielaborano il presente o si inventano linguaggi inediti. E per questo ancor più coraggiosi.

Da Shangai ecco l’hip hop multi-etnico dei The Word; dall’Emilia d’antan il Coro delle Mondine di Novi incrocia per la prima volta la voce e la grazia di Ginevra di Marco. E poi il Bach immaginifico e immortale di Ramin Bahrami; le colonne sonore di Teho Teardo; Peppe Voltarelli alle prese con l’arte e le sue bufale; il coraggio di rimettersi in gioco di King of the Opera; la Parmigiana rivoluzionaria di Donpasta; la musica per ciarlatani dei Camillocromo; il viaggio a ritroso di “C’era una volta in Italia”; le
atmosfere b-movie ’70 della Banda del Brasiliano e Collettivo Snellimberg.

Particolari, come sempre, gli spazi che faranno da cornice: chiese, dimore storiche, musei, biblioteche e parchi del comprensorio pratese – da Poggio a Caiano a Carmignano, da Montemurlo a Vaiano, da Vernio alla città di Prato – dove nel mese di luglio si avvicenderanno ben dieci serate. Due gli appuntamenti ad ingresso gratuito (il 28 e il 31 luglio), per gli altri si spendono 3, 5 o 8  euro.

 

La serata inaugurale del Festival delle Colline vedrà protagonista King of The Opera, il nuovo progetto di Alberto Mariotti ex Samuel Katarro: ibrido dalle mille sfaccettature, tra blues-punk deforme, stralunate folk-ballad e digressioni psichedeliche. Mercoledì 3 luglio, dunque, l’appuntamento è alla Chiesa di Bonistallo a Poggio a Caiano (biglietti a 5 €).

Per tutte le info sul programma e per prenotare i biglietti CLICCA QUI!

Like this Article? Share it!

About The Author

Comments are closed.