giovedì, settembre 20, 2018
#RadioUniversitariaPrato

Criticità arancione per ghiaccio domenica 10 dicembre

Già dalle prime ore della giornata di domani, domenica 10 dicembre, una intensa perturbazione nord atlantica porterà piogge diffuse e persistenti principalmente nelle zone settentrionali della Toscana. Alle piogge sarà probabile l’associazione con fenomeni di forte vento (proveniente da Sud).

Pioggia

Già nel corso della prossima notte sarà probabile un marcato peggioramento della situazione meteo con piogge a carattere diffuso sull’intera fascia settentrionale della nostra Regione. Nel corso della mattinata le aree maggiormente interessate dalle piogge dovrebbero risultare quelle di Nord-ovest per poi estendersi, durante il pomeriggio-sera di domenica 10, a tutte le restanti aree toscane.

Le piogge più insistenti dovrebbero localizzarsi sulla Lunigiana, la Garfagnana e il pistoiese dove saranno possibili cumulato decisamente consistenti. Nel corso della mattinata, sulle altre zone (quindi anche per quanto riguarda il Comune di Prato) le piogge dovrebbero risultare generalmente di debole intensità. È comunque la situazione di piovosità prevista sui rilievi pistoiese che potrebbe andare ad incidere (anche in misura consistente) sulla portata dei corsi d’acqua dell’area, primo fra tutti il Torrente Ombrone.

A tale proposito si rammenta che nel corso della giornata di ieri, venerdì 8 dicembre, ha già superato il secondo livello di guardia in modo consistente sia nella sua stazione di rilievo di “Pontelungo” (nel pistoiese) che alla stazione di “Ponte all’Asse” (stazione di riferimento per il nostro Comune).

I cumulati di pioggia nelle zone a maggiore incidenza delle precipitazioni dovrebbero mediamente assestarsi fra io 70 e i 70 mm con massimi puntuali (soprattutto sulle aree a maggior rilievo) anche di 150 mm.

Nelle altre aree settentrionali mediamente dovrebbero risultare variabili fra i 20 e i 40 mm con possibili massimi fra 70 e 90 mm.

Vento

Nel corso della giornata di domenica 10 dicembre sarà probabile una graduale ma costante intensificazione dei venti associati alle precipitazioni di cui abbiamo parlato con provenienza sa Sud Sud-ovest. Sui crinali appenninici saranno possibili velocità di raffica superiori ai 100 km/h mentre nelle zone pianeggianti a minor quota le raffiche potrebbero risultare di intensità variabile fra i 70 e gli 80 km/h.

Neve

Pur essendo la zona “B” classificata a criticità “Gialla” i tecnici del CFR prevedono la possibilità di nevicate anche in zone di pianura ma specificano che queste potranno risultare possibili principalmente in Lunigiana e Garfagnana nonché in alcune aree del Mugello e del Valdarno inferiore (province di Lucca e Pistoia).

Nelle aree di pianura, in ogni caso, i previsori del CFR non ipotizzano accumuli di neve al suolo significativi.

Successivamente, come abbiamo avuto modo di trascrivere, l’innalzamento delle temperature condurrà a precipitazioni di pioggia e non a carattere nevoso.

Ghiaccio

Come abbiamo visto precedentemente il momentaneo abbassamento delle temperature a cui stiamo assistendo nel pomeriggio di oggi, sabato 9 dicembre e che perdurerà per tutta la sera/notte, condurrà probabilmente a gelate in particolar modo concentrate sulle zone appenniniche.

Attivazione del Sistema di Protezione Civile

Il Servizio di Protezione Civile del Comune di Prato, proprio in considerazione dello stato di criticità “Arancione” per rischio “ghiaccio” valido fin dalla serata di oggi, sabato 9 dicembre, ha già attivato la fase 1” e “2” del Piano Neve e Ghiaccio. Nel corso delle ore notturne (indicativamente dalle 23 di questa sera e fino alle prime ore di domani mattina, domenica 10) incaricati di alcune ditte e di altre componenti del  sistema effettueranno operazioni di salatura della viabilità pedecollinare pratese con particolare riguardo a tutte le zone a quota più elevata (es.: Figline, via di Cantagallo, abitato di Cerreto, di Pizzidimonte, di Canneto, via di Galceti, ecc). Inoltre è stata disposta la salatura notturna anche nei punti a maggior criticità quali tutti i sottopassi della viabilità cittadina principale e sulle rampe ascendenti e discendenti dei cavalcavia.

Si raccomanda la massima attenzione alla guida di autoveicoli principalmente durante le ore notturne. Sarà sempre possibile la formazione di ghiaccio (a che in maniera consistente): limitare pertanto la velocità ponendo particolare attenzione durante la guida al fine di ridurre al minimo il rischio in caso di presenza di ghiaccio sulla strada.

In base alla classificazione di criticità dichiarata dalla Regione Toscana, tutte le componenti della Protezione Civile pratese hanno già assunto il proprio livello operativo di “attenzione” e fin da stasera saranno sempre pronte ad intervenire qualora se ne riscontrare la necessità.

I tecnici del Centro Situazioni del Comune di Prato hanno già provveduto a dettagliare le previsioni meteo a tutti i diversi settori dell’amministrazione cosí che ciascuno (per le rispettive competenze) sia in grado di adottare tutte le azioni preventive che riterrà utili al fine di ridurre il pericolo.

Like this Article? Share it!

About The Author

Comments are closed.